Guías de Viaje

Auyantepuy

Una delle più belle passeggiate che si possono fare in Venezuela é salire al Auyantepuy. Questa é una excursione larga, difficile ma molto interessante. Qui gli contiamo un viaggio alla cima del Auyantepuy. La unica forma di salire é partendo dal Sud , dal villaggio di Kavak o di Uruyen. L´Auyantepuy é molto grande e si fa bisogno un pai di giorni su questo per arrivare alla fuente del “Salto Angel”

Giorno 1: Da Kavac al campamento Guayaraca

Usciamo di Kavac alle 10 AM, dopo di avere pesato i zaini perché i portatori portano massimo15 Kg. (di più del loro peso). Loro portano tutto nei "guayare", attaccato con delle corde. Ognuno rimane impresionato con la capacitá che hanno i “pemones” per portare tante cose grandissime e pesate


Pesando la carga

Pemón con un guayare
Un pemón con la carga nel guayare


Il fiume Kavac

Dopo alcuni metri al principio della caminata, dobbiamo attraversare il primo fiume Lo stesso fiume in cui ci saremo godeti il giorno prima: Il Kavac.


Attraversando il fiume Kavac


Caminando nella savana


Caminata nella savana

Dopo di 40 minuti caminando nella savana ed allontanandoci del Auyantepuy siamo arrivati in un´altra cascata nel mezzo a moltissimi alberi. Quí, approffitaremo per ricaricare le botiglie d’ acqua e vederci i nostri piedi sperando di non avere delle vesciche perché lo peggio che puó passare sono quelle perché non sarebbe molto facile continuare il nostro trascorso.

Dopo di un´altra ora caminando nella savana vedendo la montagna a destra con le sue cascate , siamo arrivati al terzo fuime, Il "Yuruán". Per attraversare questo fiume di 15 metri di spessore, avevamo bisogno di lasciare i stivali e portare scarpe d’ acqua o sandali. Fare attenzione perché le rocche sono molto scivolose. Bagno nel Yuruan caminando fra la savana.

Il Yuruán
Il Yuruán

Caminando nella savana
Caminando nella savana

Questo luogo é stato il posto ideale per bagnarci e rinfrescarsi. L’ acqua ha una temperatura molto piacevole, e sotto quella le zanzare chiamate Puri Puri, non ci possono pungere..

Usciamo con molto animo per il quarto fiume, dove pranziamo. A destra, le gonne del Auyantepuy, di una grande belleza, con i suoi cascate. Finalmente siamo arrivati al Okoine quello che abbiamo dovuto attraversare nella stessa forma che il fiume anteriore, ma tutto questo sapendo che ci aspettará il nostro pranzo.

Il Okoine
Il Okoine

Il muro di fronte
Il muro di fronte


Si comincia a scendere

Di fronte a noi vediamo una montagna che ci aspetta. Dopo di scendere per un buon tempo siamo arrivati al latto ripido della montagna. Come si scende? Adesso ci vedremo, abbiamo stimato l´altezza che dobbiamo scalare. quanto sarebbe? ¿300 metri? ¿400? Insomma, pensiamo in un´ arrampicata di 420 metri. Il fiume si trova a un´altezza di 520 metros e il bordo della cima a 940 metri sopra il nivello del mare.

L´arrampicata é forte. Ma ogni volta che si vede in dietro siamo recompensati da una vista maravigliosa. A sinistra le montagne, a destra una selva ,nel mezzo la savana verde con i fiumi che abbiamo giá attraversati. I fiumi si identificano facilmente per gli arboli che si trovano intorna a quelli.

Vista sul valle
Vista sul valle

Fra rocche e radici
Fra rocche e radici

Finalmente, siamo arrivati al muro della montagna e cominciamo a scendere per un latto. Ci appoggiamo ed aiutiamo con le radici degli arboli e delle rocche. Insomma la cima! ci sediamo sulle rocche, al borde del precipicio per contemplare il paesaggio maraviglioso ed anche per dividere le ultime persone del nostro grupo .Quel posto fu ideale per scattare delle foto. Ognuno voleva una foto per potere exibirla con orgoglio nel suo “messenger”

Contemplando la vista
Contemplando la vista

i “pemones” rilassandosi
i “pemones” rilassandosi


Arrivendo al campamento Guayaraca

Eravamo giá sotto di questo primo “ escalon” nel ascenso al Anyantepuy ed solo noi separavano due kilómetri dal campamento Guayaraca. La vista é molto piacevole. La strade é molto bella. Ci sono delle parte nella foresta, altre nella savana con molte specie di fiori. Frecuentemente la caminata era sopra rocche. Finalmente, arriviamo al campamento. Dopo di attraversare un piccolo fiume arriviamo alla “churuata” dove giá i primeri portadori eravano arrivatti(Come fanno per arrivare presto?) loro stavano facendo un fuoco.

campamento Guayaraca
Churuata en el campamento Guayaraca

Molto vicino, un piccolo fiume, dove ci abbiamo fatto un bagno, parlando quanto piacevole era stata questa giornata. Dopo di un’ eccellente cena, eravamo molti stanchi, ci rimaniamo addormentati in nostri sogni. Eravamo a 1020 metri de altezza e avevamo caminato 16 Km.

Gli invitiamo a seguire la nostra excurzione. Siamo giá nel primo “ escalon”. Il secondo giorno arriviamo al "Peñon", una rocca grandissima vicino alla cima. Il terzo giorno, vediamo il nostro sforzo arrivare alla cima. Faccia un clic per continuare..

Ver además

Parchi di Caracas - Uno dei parchi più popolari di Caracas è il Parco del Est. Ancora prima dell'alba, i podisti riempiono i suoi sentieri. Con un bel panorama dell'Avila e dei laghi artificiali dove si può remare, è un luogo ideale per il relax. Vi sono anche molti animali

Akopan Tepuy - Un tepuy poco conocido en un lugar virgen y exótico en el Parque Nacional Canaima, macizo de Chimantá

La Collina Autana - I tepuy Cerro Autana fu dichiarato monumento naturale nel 1978. È uno dei "tepuyes" del Sud di Venezuela, con approssimativamente 1.300 metri di altura. Dentro la montagna, si trova una caverna formata completamente da quarzo, che misura 400 metri di longitudine e 45 metri di altura.

Kavac - Chiunque voglia visitare la magnifica Gran Sabana ma non desidera fare il giro in auto, questo viaggio è l'opzione ideale. Oltre a contemplare i tepuyes fantastici e le savane spaziose, il viaggiatore godrà di un passeggio in barca al Salto Kamadac, una caduta spettacolare d’acqua nella regione di Akanan.

Roraima - I “tepuyes” sono queste montagne verticale con delle forme piatte ed. hanno muri verticali di cento di metri di altezza.

Uruyen - Nella Savana grande, al Sud del Auyantepuy, si trova il campamento Uruyen, uno dei posibile punti di partita, insieme con Kavack, per l’ ascenso al Auyantepuy.



Espacio Publicitario

 


Fin Espacio Publicitario

Espacio Publicitario

Historia y Personajes
César Girón
De acuerdo con muchos ha sido uno de los más grandes toreros venezolanos de los tiempos. Fueron sus padres Carlos Girón y Esperanza Díaz. En Maracay su ciudad natal, le tocó vivir una vida de precariedades junto a sus 12 hermanos, de los cuales 4 más lleg
Cocina
Chalupa de Pollo
En México, Chalupa es una tortilla de maíz gruesa, pequeña y ovalada, con algún condimento por encima. De este término nace el nombre de la preparación que hacemos en Venezuela llamada Chalupa, es una variación adaptada a nuestro paladar de la receta mexicana.
Geografía y Naturaleza
Estado Aragua
El estado Aragua se encuentra situado en la región centro- norte de Venezuela, siendo sus límites el mar Caribe por el norte; el estado Guárico por el sur; los estados Vargas, Miranda y Guárico por el este y Carabobo y Guárico por el oeste. Su nombre, es
Cultura
Diablos danzantes de Yare
Es una manifestación popular religiosa con más de 300 años de tradición, arraigada en varios estados del país


McAfee Los sitios Secure le ayudan a prevenir robos de identidad, fraudes a través de tarjetas de crédito, software espía, correo no deseado, virus y otras estafas en línea

Terms of use
© venezuelatuya.com S.A. 1997-2018. Tutti i diritti hanno riservato. RIF J-30713331-7
Powered by Globalwebtek.com